NEWS

Viaggio tra “Profumi e Sapori del Culatello

 

Il 1° settembre 2019, una domenica nel regno del Culatello, alla scoperta della storia del sovrano incontrastato della Bassa. L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) organizza “Profumi e Sapori del Culatello”: visita al Museo del Culatello e del Masalén, comprensiva di assaggi di stagionature diverse e degustazione di vini selezionati, in collaborazione con l’azienda Monte delle Vigne di Ozzano Taro (PR).

Una vera e propria rassegna in onore del Culatello, che vuole omaggiare il pregiato salume con visite e degustazioni sensoriali guidate di tre varianti di stagionatura, abbinate a tre calici di vini diversi, forniti per l’occasione dall’azienda Monte delle Vigne di Ozzano Taro (PR). L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) celebra il primo compleanno Museo del Culatello e del Masalèn con una serie di appuntamenti dal titolo “Profumi e Sapori del Culatello”, dove è prevista la visita al percorso espositivo interamente dedicato all’eccellenza culinaria del territorio.

Quello di domenica 1° settembre 2019 è il terzo tour esperienziale dei quattro in programma (l’ultimo il 6 ottobre 2019) dove oltre ai tre gradi di stagionatura speciale del Culatello – normalmente serviti solo nel ristorante stellato annesso – si potranno assaporare i vini forniti dall’azienda Monte delle Vigne, in particolare una Malvasia Selezione DOC, un Lambrusco Selezione e uno Spumante Rubina Brut Rosé.

Il costo della visita con degustazione è di 30 euro a persona.

I posti sono limitati. È richiesta la prenotazione al numero 0524 936539 o via mail: museoculatello@acpallavicina.com.

Il Museo del Culatello e del Masalèn è nato da un’idea dello chef Massimo Spigaroli, maturata per offrire la possibilità di assaporare e conoscere meglio le specialità dell’Antica Corte, ma anche per comprendere pienamente il valore di una lavorazione artigianale antica. I tour sono riservati, infatti, anche ad approfondire la conoscenza della qualità della materia prima, ovvero della figura del maiale, in particolare la varietà nera tipica del Parmense e il suo specifico recupero. È una storia che s’intreccia a quella della famiglia Spigaroli, veri protagonisti della sezione che introduce i Masalén, i norcini, coloro che hanno tramandato l’arte della corretta macellazione lasciando in eredità una collezione di oggetti ed emblemi della maestria tradizionale. Il passaggio successivo è quello più ricco di fascino, nella parte sotterranea delle cantine di stagionatura, dove i visitatori vengono accolti nel mondo segreto del Culatello, al centro della sua produzione e del rituale di degustazione.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

I piu’ letti

Distilleria Deta lancia Gin Giusto, il london dry dal sapore toscano
CHAMPAGNE DE VILMONT,  LO CHAMPAGNE CHE PARLA ITALIANO
DUCHESSA LIA BLANC DE BLANCS
Villa Gemma Bianco Colline Teatine IGT e Cerasuolo d’Abruzzo DOC: freschezza e brio che “risvegliano” tutti i sapori dell’estate
DUCHESSA LIA  MOSCATO D’ASTI DOCG
PREMIO COLLIO 2014

Prosecco Conegliano Valdobbiadene

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 1.568 follower

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: