DEGUSTATO PER VOI

IL NUOVO FIOR D’ARANCIO SECCO DOCG DEGUSTATO IN DIRETTA PER VINO&STILE

Fiore di GaiaLa maggior parte degli appassionati di vino conosce bene il pregiato spumante Fior d’Arancio dei Colli Euganei, vino ottenuto da uve di qualità moscato giallo, dal gusto amabile, intenso e fruttato. Pochi però conoscono la variante secca, di recente produzione, che alla morbidezza originaria unisce un retrogusto asprigno che lo rende indicato come vino “a tutto pasto”, particolarmente adatto per piatti a base di pesce ma non solo.

Di questa nuova e interessante produzione proponiamo la degustazione “in diretta”, guidata dal sommelier Giorgio Borin, titolare de La Montanella di Arquà Petrarca (PD), uno dei più rinomati ristoranti dei Colli Euganei.

Il Fior d’Arancio secco DOCG (o anche semplicemente Fior d’Arancio, per distinguerlo dalle varianti spumante – la più nota – e passito) è un vino intensamente aromatico, dal particolare bouquet che evoca profumi di zagara (da qui il nome), erbe aromatiche e albicocca. Le uve che lo compongono (almeno il 95% di moscato giallo, secondo il disciplinare di produzione) provengono esclusivamente dalla zona compresa tra i comuni di Arquà Petrarca, Galzignano Terme e Torreglia, oltre che in una parte del territorio dei comuni di Abano Terme, Montegrotto Terme, Battaglia Terme, Due Carrare, Monselice, Baone, Este, Cinto Euganeo, Lozzo Atestino, Vò, Rovolon, Cervarese Santa Croce, Teolo e Selvazzano Dentro, tutti in provincia di Padova.

Il suo forte carattere lo qualifica per l’abbinamento a piatti dal sapore “importante”, come il baccalà, il salmone affumicato o i crostacei, ma anche a specialità tipiche del territorio quali il prosciutto di Montagnana e la “sopressa” dei Colli Euganei. Per chi desiderasse maggiori informazioni su questo vino, che è stato definito “la perla dei Colli Euganei”, consigliamo il volume  Fior d’Arancio docg. Emozioni dei Colli Euganei, a cura di Gianni Borin, Claudio Giulivo, Renato Malaman e Dino Marchi (Terra Ferma edizioni, 2011).

Il vino scelto per la degustazione è il Fiore di Gaia 2012 di azienda Borin.

Massimo Paccagnella

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

I piu’ letti

A Cristina Cerri Comi della Tenuta Travaglino il  premio Angelo Betti
DAZI: COLDIRETTI, SOS VINO ITALIANO, E’ PRIMA VOCE EXPORT IN USA (+5%)
Gli Spaghi de Il Poggiarello
Vini romeni: vini da scoprire
Contatti
Una nuova cantina per Santa Sofia

Prosecco Conegliano Valdobbiadene

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.549 follower

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: