NEWS

Elena Walch è la nuova Ambasciatrice della Cultura Vinicola dell’Alto Adige 2022

Un’onorificenza che esprime l’impegno e la passione di una vitanel produrre vini onestidaspecificivignetiall’apice della loro massima qualità.

L’onorificenza conferita dal Comune di Marlengo nasce ben 5 anni fa allo scopo di premiare chi, nel panorama enologico altoatesino,si distingue particolarmente per l’impegno profuso a rafforzarne la cultura vinicola tanto ricca di tradizione dell’Alto Adige e, in tal modo, ne diviene ambasciatore oltre i confini regionali.

Pochi giorni fa,questo prestigioso riconoscimento è stato attribuito a Elena Walch che è così divenuta la nuova Ambasciatrice della Cultura Vinicola Altoatesina 2022. Elena Walch ha ricevuto il premio da una giuria esigente composta da illustri rappresentanti della regione Alto Adige (l’organizzatore del MWF Helmut Köcher, il regista ed autore Sebastian Marseiler, la past president AIS Alto Adige Christine Mayr, l’esperta Heike Platter, il giornalista Ulrich Mayer, il coordinatore di Vino Cultura Marlengo Walter Mairhofer, il presidente dell’associazione alberghiera e gastronomia Alto Adige Manfred Pinzgered un rappresentante de Consorzio Vini Alto Adige) con la seguente motivazione: “Elena Walch ha rappresentato in modo eccellente la cultura e la tradizione del vino altoatesino, rafforzandone la conoscenza e l ́immagine all’estero.

Come Grande Dame del vino altoatesino, Elena ricorda “Bona Dea”. Ha percorso la sua strada con forza e decisione. Crescere in due culture ha ampliato i suoi orizzonti, ma ha anche affinato la scelta per nuove soluzioni. Architetto di formazione ha sposato l ́erede di una dinastia di viticoltori dell ́Alto Adige. Improvvisamente tutto ciò che la circondava ruotava intorno al vino ed ha ceduto al suo fascino. Ma nonostante ciò ́, ha mantenuto la sua criticità e ha sviluppato idee chiare.

Ricerca con meticolosità il particolare, ma ha anche un’intuizione sensibile in particolare per il concetto di “Vigna”, il grande rispetto per le condizioni naturali di un vigneto, aspetti che devono essere protetti, rispettati e utilizzati con cura. Da anni Elena Walch mette in pratica la sostenibilità, nel trattamento del suolo, nel riciclo dell’acqua, nella conservazione dei muri in pietra naturale, solo per citare alcune delle attività. Il suo approccio alla viticoltura è ben sintetizzato nelsuo essere viticultric ee creatrice nel suo motto: “molti producono, ma il fare richiede molto di più, richiede cuore e mano”, ha dichiarato Sebastian Marseiler

Pubblicità

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sostieni VinoeStile

I piu’ letti

Vini romeni: vini da scoprire
Sublimi abbinamenti e grande tradizione: le proposte natalizie OF Bonollo
Intervista a Helmuth Köcher, WineHunter e patron di Merano WineFestival
Cantina di Soave “Italian Wine Producer of the Year” IWSC 2018
MAGNALONGA DELLA VALPOLICELLA, PROTAGONISTI I ROSSI DEL TERRITORIO
Contatti

Prosecco Conegliano Valdobbiadene

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti a 1.610 altri iscritti

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: