GASTRONOMIA, NEWS

“LA CUCINA DEL SENZA” A GUSTO IN SCENA 2014

Marcello Coronini giornalista, scrittore e critico enogastronomico, l’ideatore di Gusto in Scena® propone un nuovo tema  per l’edizione 2014 dal 16 al 18 marzo 2014: lo studio di piatti “senza… grassi o senza… sale o di dessert senza… zucchero”.

marcLa Cucina del Senza, dove sale, zucchero e grassi aggiunti vengono sostituiti con ingredienti naturali per unire i piaceri della tavola a quelli della salute é il nuovo tema di Gusto in Scena®, evento in programma dal 16 al 18 marzo 2014, nella splendida cornice della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista di Venezia.

E Marcello Coronini, per la sesta edizione di questa manifestazione, nata nel 2008 da una sua intuizione,  ha deciso di lanciare un’idea che definisce <<rivoluzionaria>> per la ristorazione italiana. Sul palco del congresso di Gusto in Scena® saliranno chef e pasticceri di fama internazionale a cui Coronini chiederà di realizzare studi di piatti “senza… grassi o senza… sale o di dessert senza… zucchero”. L’obiettivo è quello di sostituire, attraverso la ricerca e la creatività, alcuni ingredienti di cui generalmente si abusa in cucina. Una risposta concreta alle richieste dei gourmet più esigenti.

A sottolineare  l’importanza del tema, che sarà affrontato durante la sesta edizione, è lo stesso Coronini: «Gusto in Scena® si propone di dare vita a nuova cucina, la “Cucina del Senza”,  dove non si toglie sapore, anzi,  si esalta,  con un’attenzione particolare al gusto ma soprattutto alla salute», spiega Marcello Coronini, «Questa idea rappresenta un’opportunità importante per la ristorazione italiana a livello internazionale. Non a caso molti chef e pasticcieri stanno già dimostrando il loro entusiasmo di fronte alla possibilità di affiancare dopo Gusto in Scena® un menu speciale della “Cucina del Senza” a quello proposto nei loro locali.

E’ un’alternativa che risponde alle esigenze di un consumatore sempre più attento e di chi, magari per problemi di salute, ipertensione, diabete o altro,  si vede costretto a rinunciare ad andare al ristorante con gli amici. Con la mia intuizione – aggiunge l’ideatore e curatore di Gusto in Scena  – ho dimostrato che si possono trovare alternative naturali  che rendono altrettanto gustose le nostre preparazioni e ci permettono di eliminare il consumo dello zucchero aggiunto, così come dei grassi e del sale. E questa innovazione non si esaurirà con Venezia: intendo infatti portare la “Cucina del Senza” nella ristorazione alta e medio alta italiana>>.

Gusto in Scena® ha ottenuto per la seconda volta il patrocino del Ministero della Salute che già aveva sposato l’evento nel 2012,  quando il tema era  “Cucinare con…cucinare senza…SALE”. La proposta della Cucina del Senza nasce dall’esperienza e dalla continua formazione di Marcello Coronini. Il suo è un curriculum che comprende anche 14 libri sul vino e la gastronomia (tra cui “Cibo-Vino – il gusto degli abbinamenti”),  il brevetto di un nuovo modo di classificare i vini  e la pubblicazione della Guida  “I Magnifici vini di mare, montagna, pianura e collina”.

Su questa catalogazione si basa la suddivisione delle etichette presentate a “I Magnifici Vini”, la sezione di Gusto in Scena® dedicata all’enologia, a cui parteciperanno numerose  cantine italiane ed estere. I vini saranno infatti contraddistinti dal simbolo delle quattro categorie – mare, montagna, pianura e collina – a seconda dell’ambiente di produzione. <<L’idea è stata brevettata presso l’Unione Europea ed è diventata famosa grazie a Gusto in Scena® perchè indica il percorso di degustazione – spiega Coronini –  L’attribuzione dell’appartenenza a uno dei quattro terroir viene decisa dal Prof. Attilio Scienza, uno dei maggiori esperti mondiali di viticultura, ma l’idea di questa suddivisione è mia ed unica perché affronta l’enologia da un punto di vista diverso.

Non si parla più solo di denominazioni o di regioni di appartenenza, si analizza l’ambiente in cui questi vini vengono prodotti permettendo così un’analisi trasversale. L’esperto o l’appassionato che partecipa a Gusto in Scena® ha la possibilità di confrontare un vino prodotto tra le zone di montagna del nord e quelle del sud, un vino nato nelle zone di mare della provincia di Venezia con quello di cantine che operano vicino alle coste della Puglia. Una comparazione che mette in mostra il meglio dell’Italia enologica addentrandosi nei diversi ambienti e panorami che la rendono unica in tutto il mondo>>.

 

Per ulteriori informazioni: http://www.gustoinscena.it/

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sostieni VinoeStile

I piu’ letti

Gutturnio superiore Borgofulvia impero 2018 premiato al Portugal Wine Trophy 2019
UN PROSECCO DA 10
Vini romeni: vini da scoprire
PIERO ANGELA, L’IMPRENDITORE VENETO ROBERTO CASTAGNER: «UN DISTILLATORE DI SCIENZA»
Visita alle antiche cantine Uberti in Franciacorta
S.TO.P. (Suite, Tonica e Prosecco)  il nuovo cocktail dell’estate 2016

Prosecco Conegliano Valdobbiadene

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 1.613 follower

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: