NEWS

Pagadebit: sorsi contemporanei di un vino d’altri tempi

Ottenuto da uve di Bombino bianco, il vino della TenutaColombarda di San Vittore di Cesena (Fc) offreintriganteidentità e autenticitàterritoriale

 Ottenuto da uve di Bombino bianco, il Romagna Pagadebit DOC della Tenuta Colombarda di San Vittore di Cesena (Fc) offre un’intrigante identità e autenticità territoriale, che regala sorsi contemporanei per un vino d’altri tempi.

Ci sono vini che identificano un territorio in modo ineludibile ed evocativo. Sono memoria fluida di vita rurale, di tempi passati, di storie da raccontare e da non dimenticare. Una dimensione narrativa autentica che il mercato sempre di più ricerca e premia. Tra questi uno dei più significativi, in Romagna, è il “Pagadebit”. Vino bianco, dal nome curioso e simpatico, prodotto soprattutto nella provincia di Forlì-Cesena. Nel dialetto romagnolo, infatti, Pagadebit significa “paga debiti”. Un soprannome dato dalle particolari caratteristiche di elevata produttività e di elevata di resistenza alle avversità climatiche di questa uva. In questo modo, nei tempi passati, il contadino, anche nelle peggiori annate, riusciva comunque a produrre vino con il quale poteva pagare i debiti contratti.

 La Tenuta Colombarda, fedele alla sua impostazione rivolta alla difesa della territorialità più vera in bottiglia, ne produce una versione secca. Le uve, raccolte manualmente, provengono da vigne piantate in terreni di arenaria a 120 metri sul livello del mare. Il Pagadebit della Tenuta Colombarda, per mantenere il più possibile integre e inalterate le caratteristiche del vino, viene realizzato con un affinamento in solo acciaio. Di fatto stiamo parlando di un vero e proprio cru,  qui definito come menzione geografica aggiuntiva, che si identifica con una delle capitali romagnole dell’enologia: Bertinoro.

 Ottenuto da sole uve Bombino bianco in purezza, si caratterizza per sorsi piacevoli e sinceri con una gradazione che si attesta al 13%. Al naso emergono chiari e netti i sentori floreali che ricordano le rose, fiori di magnolia, gelsomino e caprifoglio, per arrivare alle note verdi di foglie di alloro ed erbe aromatiche. Caratteristiche che ritroviamo al palato dove spicca la sua caratteristica freschezza accompagnata da una sapidità calibrata che allunga il passo di bocca. Il Pagadebit della Tenuta Colombarda trova la sua espressione più autentica se abbinato a piatti di pescato, primi piatti a ragù bianco, salumi e formaggi freschi.

 Tenuta Colombarda, che esiste dal 1850, si trova a San Vittore di Cesena (FC) a circa 250 metri s.l.m., tra i morbidi rilievi dell’Appennino cesenate e il mare Adriatico. L’azienda applica una viticoltura ragionata sui vigneti nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo; lavora solo vitigni autoctoni in purezza e in acciaio. Un’impostazione che trova il giusto equilibrio tra modernità e storia e che grazie a un lavoro di squadra, dalla vigna fino all’imbottigliamento, permette di realizzare vini autentici e veraci come la Romagna, da sempre, sa fare.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.593 follower

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: