GASTRONOMIA

PREMIO ITALIA A TAVOLA: SHOW COOKING TRA CUOCHI E STILISTI


Per la prima volta in Italia, la moda si è messa a servizio della gastronomia, durante lo show cooking del Premio Italia a Tavola. I cuochi hanno ispirato gli studenti dello IED di Firenze nella realizzazione di un abito. Una collaborazione inedita tra due settori di punta dell’economia del nostro Paese, che danno valore al Made in Italy in tutto il mondo

show-cooking-firenze-maddaluni

Un successo annunciato, quello dello show cooking che ha preso il 1° marzo, all’Hotel Baglioni di Firenze in occasione del Premio Italia a Tavola 2013. Non un comune show cooking, bensì un evento unico nel suo genere che ha visto sei grandi cuochi italiani (Andrea Berton, Filippo La Mantia, Rosanna Marziale, Giancarlo Morelli, Marco Stabile e Daniele Zennaro) impegnati nella realizzazione di un finger food ciascuno, affiancati eccezionalmente, e per la prima volta in assoluto in Italia, da studenti del corso di Moda dello IED di Firenze, in collaborazione con Manusa, i quali hanno realizzato “in diretta” degli abiti ispirati ai piatti in preparazione.

L’accoppiata vincente secondo la giuria che ha assistito all’evento, composta da giornalisti del settore enogastronomico e professionisti nel campo della moda, è stata quella dello chef Daniele Zennaro con il giovane stilista Vincenzo Maddaluni. Come premio sono state consegnate bottiglie di Olio Toscano Igp, al fine di valorizzare l’abbinamento basato sulla creatività e sulla capacità di rappresentare in ambiti diversi lo stile made in Italy.

«IED Firenze – ha dichiarato Alessandro Colombo, direttore dell’Istituto – è un sistema formativo in evoluzione; un laboratorio capace di pensare e ripensarsi con una mission chiara e condivisibile: offrire ai giovani creativi una formazione completa, una “Cultura del Progetto” che li accompagni per tutta la vita. Esperienze come questa le ritengo altamente formative per gli studenti».

Questa apprezzata “novità” ha rappresentato una tappa di quel percorso che, insieme a Fipe e Confcommercio, Italia a Tavola sta sostenendo da anni per rafforzare il valore culturale della cucina, e rappresentare in modo originale uno spirito di squadra che lega moda, arte e ed enogastronomia; di fatto le tre motivazioni principali per cui il made in Italy ha grande valore nel mondo, e i tre comparti economici, che al tempo stesso sono le motivazioni principali del turismo nel nostro Paese.

«Abbiamo aderito con molto entusiasmo – ha aggiunto Luca Parenti, docente dei corsi di moda allo IED di Firenze – a questo incontro creativo tra cucina e moda: due importanti aspetti dell’italianità che esportano nel mondo il nostro estro e la nostra creatività. Come i grandi chef presenti allo show cooking anche noi con gli studenti abbiamo reinterpretato, data una nuova “mise en place” a capi di abbigliamento classici e vintage. Ci siamo poi divertiti a presentare accanto agli abiti, pensati per una cena nei ristoranti dei rispettivi chef, una piccola cassetta di frutta contenente gli ingredienti del nostro processo creativo… aghi, filo, tessuti e accessori vari».

Il particolare show cooking ha anticipato il tanto atteso annuncio dei vincitori degli speciali “Award 2013 Italia a Tavola-Fipe”. Lo show cooking ha rappresentato un evento di grande successo, al pari di quello riscosso dal talk show svoltosi poche ore prima, sempre nell’ambito della giornata-evento organizzata da Italia a Tavola, sul tema dei giudizi delle guide e delle recensioni online, che ha coinvolto TripAdvisor.

Riportiamo di seguito gli abiti abbinati ai piatti, completi di descrizione dettagliata dei tessuti impiegati per la loro realizzazione, oltre che del procedimento.show-cooking-firenze-zennaro

A cena da… Rosanna Marziale

  • Abito:      Tip Tap Bolero
  • Ingredienti:      tessuto imprimé floreale su damascato nero effetto matelassé; suole di      scarpe; ago, filo e colla q.b.
  • Preparazione:      mixare con dedizione e fantasia elementi e colori realizzando forme decise      e tonde. Cucire con decisione e delicatezza. Arricchire l’abito con suole      di scarpe disposte a raggiera sul retro e sulle spalle.

A cena da… Filippo La Mantia

  • Abito:      Trancio di Camicia
  • Ingredienti:      tessuto imprimé satin; cintura in tinta; ago, filo q.b. maglia rasata
  • Preparazione:      eliminare l’eccesso di tessuto da una camicia tradizionale a maniche      lunghe, meglio se con collo anni ‘70 cercando di “salvare” almeno le      forme. Arricchire con un filo di cintura in tono con il tessuto. Disporre      tutto su un lettuccio di tubino.

A cena da… Andrea Berton

  • Abito:      Leggerezza
  • Ingredienti:      tessuto in cotone bianco sporco; tessuto imprimé con lettering; jersey      bordeaux; finezza 14 ago, filo q.b.; dettagli in metallo.
  • Preparazione:      tagliare due grandi rombi e incrociare sul davanti. Decorare sul seno una      sorta di torta sporzionata e, con lo stesso colore realizzare una piccola      cintura a chiusura in vita. Arricchire lo scollo all’americana con un      pizzico di arricciatura di tessuto stampato con scritte corsive.      Impiattare il tutto cercando di posizionare lo spacco al centro.

A cena da… Marco Stabile

  • Abito:      Dettagli Filangé
  • Ingredienti:      tessuto grigio caldo; filato fantasia con lurex argentato; filato fantasia      grigio e nero; ago, filo, uncinetto, q.b.
  • Preparazione:      Creare la parte superiore ad uncinetto con motivi a maxi traforo cercando      di disporre con armonia e ritmo spazi pieni e spazi vuoti. Realizzare la      parte inferiore con il tessuto grigio caldo rendendo il capo più lineare      possibile. Decorare la superficie con piccoli decori filangé in lurex.

A cena da… Daniele Zennaro

  • Abito:      Sapore di mare
  • Ingredienti:      tessuto a righe bianco e blu; tessuto a maglia in filato blu; filato bianco      e filato di lino; ago, filo da cucito, uncinetto q.b.
  • Preparazione:      Rifinire le estremità della preparazione con una bella bordura abbastanza      spessa che esalti la scollatura e faccia ben piombare la gonna. Decorare      la bordura inferiore con leggeri pois bianchi. Avvolgere il tutto in      scialle di lino realizzandolo, con tanta pazienza, all’uncinetto.

A cena da… Giancarlo Morelli

  • Abito:      Rossissimo
  • Ingredienti:      cardigan rosso in cashmire; applicazione e rammendi in lana; una manciata      di bottoni rossi ago; filo da cucito, uncinetto q.b..
  • Preparazione:      un pezzo classico reinterpretato con creatività e fantasia. Preparare una      decorazione traforata con bordi frastagliati abbastanza grande da coprire      uno dei fianchi. Aggiungere il composto alla base rossa del cardinan.      Servire caldo e morbido con spuzzatine di rammendo a piacere.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sostieni VinoeStile

I piu’ letti

Vini romeni: vini da scoprire
Sublimi abbinamenti e grande tradizione: le proposte natalizie OF Bonollo
Intervista a Helmuth Köcher, WineHunter e patron di Merano WineFestival
Cantina di Soave “Italian Wine Producer of the Year” IWSC 2018
MAGNALONGA DELLA VALPOLICELLA, PROTAGONISTI I ROSSI DEL TERRITORIO
Contatti

Prosecco Conegliano Valdobbiadene

Follow Vino&Stile on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti a 1.610 altri iscritti

video – la trouffe noir, luigi ciciriello, Bruxelles

VIDEO – Cantina Scoffone

video – trattoria bolognese, natal, brasile

Video – LVMH a Bruxelles

news dal mondo dello showbiz, cultura, cibo in anteprima

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: